Stati di agitazione:Territori, Autogoverno, Confederalismo
Mon, 24 February (17:00-21:00)
Brunelleschi - Piazza Brunelleschi
Il 24 Febbraio presenteremo l'ultimo numero della rivista Zapruder, insieme a Tommaso Frangioni (curatore del numero) e allo storico Matteo Albanese.
L’associazione Storie in movimento e la rivista Zapruder sono state fondate da storici/che e attivisti/e provenienti dalla varia galassia del movimento di protesta manifestatosi a Genova (luglio 2001). Lo stretto legame fra i propri interessi di ricerca e la partecipazione attiva ai movimenti è sempre stato visto come il terreno privilegiato a partire da cui esplorare e sperimentare nuove prospettive teoriche e metodologiche. La storia è uno spazio agito da corpi che prendono posizione e disegnano una geografia complessa, fatta di gesti di resistenza, sottrazione e risignificazione messi in atto, di volta in volta, contro le diverse forme del dominio e del comando.

Aggiornamento e dibattito sulla situazione in Siria del Nord-Est con:
-Paolo "Azadì" Pachino (combattente YPG)
-Cecilia Soldino (studentessa di medicina e volontaria Mezzaluna Rossa Kurdistan)

Dal numero emerge l'importanza della esperienza rivoluzionaria della Siria del Nord-Est nella costruzione di una società diversa, emancipata dalle logiche di dominio e sopraffazione capitaliste, basata sui pilastri della democrazia radicale e dell'autogoverno, del femminismo, del rispetto della natura. La Rivoluzione da mesi resiste all'invasione dell'esercito turco e delle milizie islamiste al suo soldo, nel silenzio dei media occidentali. Riteniamo fondamentale tenere alta l'attenzione sul Rojava ed esprimere tutta la nostra solidarietà alle rivoluzionarie e ai rivoluzionari che con la vita stanno difendendo la speranza di un mondo migliore.

Nel corso dell'iniziativa, un noto artista di strada fiorentino si esibirà in una performance di live painting, e potrete così vedere dal vivo come prende vita un'opera d'arte di strada, 

E a seguire.....vin brulé e musica nel chiostro di Brunelleschi!
Kurdistanstudenti di sinistraRojavabrunelleschi